Sport > Tennis > Wimbledon

Il torneo più bello del mondo.

  • Show/Hide Border
  • Table Properties
  • Delete Table
  • Row
    • Insert Row Above
    • Insert Row Below
    • Delete Row
  • Column
    • Insert Column to the Left
    • Insert Column to the Right
    • Delete Column
  • Cell
    • Merge Cells Horizontally
    • Merge Cells Vertically
    • Split Cell Horizontally
    • Split Cell Vertically
    • Delete Cell
  • Cell Properties
  • Table Properties
  • Properties...
  • Image Map Editor
  • Properties...
  • OpenLink
  • Remove Link
  • Insert Select
  • Cut
  • Copy
  • Paste
  • Paste from Word
  • Paste Plain Text
  • Paste As Html
  • Paste Html
Il mio sogno è sempre stato di vedere dal vivo una giornata all'All England Croquet and Lawn Tennis Club ovvero al torneo di tennis più bello e famoso al mondo : Wimbledon.

Ho giocato a tennis per 23 anni (da dilettante ...) ed ogni volta che in questo periodo c'è questo torneo, rimango sempre affascinato e coinvolto, soprattutto per l'atmosfera unica del contesto in cui si gioca.
Quei campi verdi e che si spelacchiano giorno dopo giorno, hanno un fascino unico ed inimitabile.
Nessun altro torneo del Grande Slam ha la stessa capacità di attrarre e rendere questo evento unico.
Spesso i grandi giocatori che vincono un torneo fanno grande quest'ultimo, un albo d'oro importante qualifica un grande torneo.









Qui invece è il torneo che rende grande il giocatore, chiunque esso sia, anche se dovesse vincere solo quel torneo nella sua carriera. Sono segnati infatti come macchie in una splendida carriera, il non aver vinto qui, e se le ricordano bene gente come Rosewall, Nastase e Lendl, tanto per fare i primi nomi che mi vengono in mente !!

Il mio ricordo più incredibile di una finale di Wimbledon riguarda il 1980, la sfida tra Bjorn Borg e John McEnroe.
Quella partita famosa per il tie-break interminabile del quarto set (18-16), finì al quinto set con la vittoria di Borg (ed il suo quinto torneo di fila ...) per 1-6, 7-5, 6-3, 6-7, 8-6.
Ebbene, quel giorno, nel tardo pomeriggio, dovevo giocare una partita di torneo a Fossano, e vidi la partita in un bar del paese.
In quegli anni, la fama del tennis, grazie a personaggi straordinari come Borg, McEnroe, Connors, Vilas e Gerulaitis, era talmente grande che nei bar si radunava la gente per assistere alla grande finale di Wimbledon.
Io speravo di poterla vedere tutta, ma il quarto set con quel tie-break interminabile mi ruppe le uova nel paniere e quindi persi il finale della partita.
Non persi solo quella, visto che venni sconfitto anche in torneo al terzo set.


Lo spettacolo attuale del tennis purtroppo è il risultato di queste scelte, che hanno migliorato sicuramente la potenza e la precisione dei colpi, ma che hanno tolto quella spettacolarità tipica del gioco dagli anni sessanta in poi.

Quello che era però inimitabile, era la bellezza del gioco in quegli anni !
Si giocava con le racchette in legno, con le corde di budello, ed io le poche volte che potevo permetterle (costavano parecchio e non duravano molto, ma avevano una porosità eccezionale che garantiva una precisione unica !), potevo sentirne il profumo.
Il legno della racchetta era poi splendido, e garantiva un gioco bello e spettacolare.
Prima, se non colpivi la palla nella parte centrale del piatto corde, difficilmente andava al di là della rete.
Poi se volevi dare una discreta potenza, era necessario colpire perfettamente al centro e con una coordinazione esemplare tra gambe e braccia !
Adesso con questi padelloni in grafite, basta colpire la palla e di là va sempre !
Una volta contava la tecnica e la cura del colpo, adesso conta solo chi colpisce più forte, indipendentemente dallo stile e dalla capacità propria !
Una volta gli atleti avevano una altezza media che oscillava tra i 1.70 e 1.80 (il più grande di tutti, per me, è stato Rod Laver, capace di vincere 2 grandi slam e frenato dall'essere diventato professionista e non aver potuto giocare i grandi tornei fino all'avvento dell'era open, era alto 1.72 !!).
Adesso le altezze medie dei tennisti sono tra 1.80 e 1.90, con molti atleti che raggiungono altezze cestistiche o pallavolistiche !!!



Purtroppo la tecnologia va avanti ed in qualche caso fa danni, ma ciò non impedisce al torneo di Wimbledon di essere sempre unico ed inimitabile, anche perchè in quel contesto un pò più di spettacolo lo vediamo !!!

Ben tornato Torneo di Wimbledon, come ogni anno (anche se quest'anno ce lo godiamo anche alle Olimpiadi, una sorta di Wimbledino ....) !!!!